sabato 28 febbraio 2009

Vortice.

Finalmente sono tornata ad avere un pò di tempo per me.
Tenere i contatti virtuali con tutti voi, blogger, è diventata una bella cosuetudine e se sono costretta a rinunciarvi, mi manca!
Finalmente sono arrivata alla fine di questa vorticosa settimana....anelavo al Sabato come ad un regalo!!
Il bilancio è comunque positivo.....ho osservato molte cose che sempre più mi convincono che siamo un popolo di di maleducati ed ignoranti ed al contempo ne ho viste altre che mi fanno sperare che c'è ancora "terreno fertile"......
Martedì sono andata all'IKEA per prendere una scatola porta abiti per mia sorella......apriti cielo.....ci è mancato poco che dovevamo mollare mio padre al parcheggio da quanto era piena la macchina!!!
Nella "stanza degli orrori", che è quel locale dove sono in vendita le cose difettate a prezzi stracciati, ho trovato una libreria, non male e molto conveniente e l'ho presa al volo!
E proprio qui, ho avuto l'assaggio di quanto fà schifo certa gente.
Parcheggio riservato ai disabili.
Posteggiamo e, vicino a noi, madre e figlia attendono prima di uscire dall'auto.
Escono.
Espongono il contrassegno e armate di borsa di Vuitton e tacco 12, s'incamminano all'ingresso.
Io salgo sulla sedia ed il primo istinto è stato quello di fermarle e chiedere loro dove fosse il disabile.
Poi mi son fermata ed ho pensato che magari andavano a prenderlo al paradiso dei bimbi.....pensate a che figuraccia!!!
Ovviamente NO.
Si sono dileguate nello shopping ed a quel punto non avevo più voglia di rovinarmi la giornata.
Secondo round: ci fermiamo per uno spuntino al ristorante, erano le 14 e lo stomaco si faceva sentire. Ma perchè gli italiani non svuotano i vassoi dopo aver mangiato e lasciano tutto lì, sul tavolo???
Mio padre ha ripulito un tavolo e ci siamo finalmente potuti riposare.
Allucinante.
La stessa scena del parcheggio abusivo l'ho rivissuta il giorno dopo all'ospedale, dove ho fatto il controllo dalla neurologa, che tutto sommato è andato bene.
Però questa volta ho finto di non accorgermi di chi fosse il proprietario dell'auto e l'ho seguito per i corridoi, fino all'accettazione, parlando a voce udibile con mia madre e poi con gente che era seduta ad aspettare il proprio turno, di come ci fossero ancora degli idioti che si comportano così, di che quanto siamo incivili e dicendo che avevo fotografato la targa di "un signore" che aveva appena parcheggiato abusivamete e che siccome avevo conoscenze in motorizzazione (palla catastrofica) avrei fatto fare dei controlli, al fine di sputtanarlo.
Tutto dietro alle spalle del cretino che, visibilmente a disagio, è uscito alla chetichella......spero a spostare l'auto!!!
Per contro, ho trovato persone gentilissime....il commesso del consorzio agrario mi ha scaricato e caricato la sedia dalla macchina e non finiva più di offrirmi i suoi sorrisi ed il suo aiuto, la neurologa è disponibile e colta, sensibile e premurosa, ho trovato le due due conifere nane ad un prezzo vantaggiosissimo e chi si occupa di rendermi "presetabile" di crine e volto, è sempre di grande sensibilità e discrezione.
Che dire.......c'è il sole, è finalmente sabato e sono contenta di essermi lasciata alle spalle questa lunga settimana!
Domani è Marzo.....il mese della primavera....gli uccelli cinguettano già alle sei del mattino.....c'è da sperare?
Bye...............

7 commenti:

la signora in rosso ha detto...

giornata piena... di shopping e battaglie! Brava! Ti auguro un week end di sole e perchè no, pieno di cose belle!
un abr.

nb. allora ho speranza con i miei amarillis?! Bene

Pupottina ha detto...

bisogna sempre ritagliarsi dei momenti per noi.... non si può sempre correre...

un abbraccio e buon weekend

lartedinadia.blogspot.com ha detto...

Cara Syl,
Sono perfettamente d'accordo che fare i genitori sia il mestiere più difficile a questo mondo. Educare i bambini è indubbiamente necessario, ma senza svilire, farsi rispettare pure, rispettandoli. Io credo che i bambini abbiano sicuramente bisogno di regole da seguire ma sempre e comunque accompagnate da tanto amore e serenità. Quando ho scritto nel mio blog che i bambini non hanno troppi peli sulla lingua, intendevo dire che sanno essere estremamente sinceri e veri proprio perchè non sono ancora corrotti dai luoghi comuni degli adulti (forse non mi sto esprimendo bene neanche adesso), non perchè sono liberi di dire parolacce e essere maleducati. Tempo fa lessi un libro psicologico molto interessante sulle storture che gli adulti procurano ai bambini (proprio perchè sono atteggiamenti e modelli che ci portiamo dietro e prima di loro li abbiamo somatizzati noi dai nostri genitori: s'intitola "Che cosa volete davvero per i vostri figli" di Wayne W. Dyer.
Una buona educazione è fondamentale, Syl, e gli aneddoti che riporti in questo tuo post (purtroppo molto frequenti) sono forse il risultato di bambini educati male.
Ciaoooooooooooooooo
Nadia

Donnachenina blog ha detto...

Ciao Syl-vietta, sapessi che identificazine da parte mia in questo tuo raccnto!
Sulla storia dei parcheggi, se ne avessi il talento potrei scrivere quasi un romanzo...ma ti nasta solo che ti accenno, che in una circostanza ho sfidato uno spilungone più cretino che alto...e sono arivata al punto che bastava ancora una mia provocazione e mi avrebbe pestata..non so se posso dirlo, perchè alla fine riconosco che certe reazioni davanti a certi elementi umani, abbassano noi anzichè migliorare loro...ma è più forte di me...davanti alla prepotenza non poter rimanere passiva...a quel cretino prepotente, che con la macchina sul passo carraio...ed io che dovevo uscire, pretendeva di avere ragione, e anzichè spostare subito la macchina...discuteva sul mio tono (neanche fossi la sua innamorata...ed io non cambio tono nemmeno in quella situazione se uno lo merita!)gli ho sputato due volte...suelle scarpe...e lui voleva chiamare la polizia!
Ed io a dirgli, "Faccia pure, ho premura, pewrchè sto andando a casa dopo aver lavorato dalle sei di questa mattina...ma se lei chiama la polizia...ho tempo da perdere ancora qui con lei!"
Faticosamente...perchè doveva cedere a cosa? Ad una donna che era in grado di farsi le proprie ragioni senza dover essere seduttiva...sbuffando come un vapore spostava la macchina!
Ma parliamo di cose più belle con questo sole, in procinto di Primavera! Cara Syl oggi al vivaio ho visto una pianta che è sempre della famiglia credo del Calicanto, era un incanto si chiama Amamellis Mollis, se la fotografo te la farò vedere...ma magari la conosci già...
Un abbraccio affettuso e un buon fine settimana
Franca

Buba ha detto...

così mi piaci ! bella "battagliera" ... è vero domani è marzo, anch'io mi sono goduta la giornata di oggi.... dobbiamo resistere.... è già prevista nuovamente PIOGGIA come se non ne avesse già buttata giù abbastanza....

lucagel1 ha detto...

Ciao Syl,si speriamo...se no affoghiamo nella merda...Buona domenica...
Non voglio sapere cosa cucinerai...please!

Emi ha detto...

qualche tempo fa ho assistito ad un litigio incredibile fra due uomini ad un posteggio per disabili all'ospedale...la cosa assurda era che nessuno dei due lo era...vabbè, non dico che cosa ho pensato che si meritassero entrambi.
ancora a presto...Emi