mercoledì 4 febbraio 2009

Sfogo...............

Questa volta il grillo parlante è disgustato e vuole uno spazio tutto suo.
Eluana.
Si ancora quella povera anima, di quella povera ragazza, di quella sfortunata famiglia.
Basta, lasciatela andare in pace.
Formigoni tuona boiate, dall'alto del suo scranno e dalla fortuna della sua salute.......che schifo.
Sentenzia spietato, insieme con vari affiliati all'ala integralista di una religione in origine ben diversa, che si tratta di eutanasia.
E l'aborto terapeutico, allora?
Accettiamo l'aborto se in pancia c'è un bambino con una qualsivoglia malattia genetica, quindi imperfetto...disabile, ma permettere a questa povera anima di far sì che si compia un destino che era già compiuto 17 anni fà.......no, quello è inaccettabile, un omicidio!
L'omicidio di una disabile.
Si tratta di selezione genetica.....non permettere che una persona disabile, possa vivere.
Che schifo.
E che dire dello stesso politico, integralista e cieco di fronte alla sofferenza, il quale ha pensato bene di negare le terapie riabilitative ai malati cronici.
Siamo diventati matti?
E' proprio a noi, malati cronici, che servono, perdio!
In sei mesi la mia mobilità articolare è peggiorata e così la mia forza muscolare.
Grazie Formigoni, continua ad organizzare fiaccolate e veglie perchè chi è già cadavere da 17 anni continui a respirare ed impedisci a chi invece ha ancora da vivere davanti a sè una vita che, senza le tasche gonfie delle monete che tu ed i tuoi compari possedete, non può più decorosamente continuare a condurre.
Siamo un paese bigotto e retrogrado, che ancora vive sotto la cappa soffocante della teocrazia.
Ma che dire......"libera chiesa in libero stato", dovrebbe essere una verità ormai accettata, o no?
Abbiamo affossato un referendum, che tra le altre proposte, conteneva quella dell'asame genetico pre-impianto di embrioni a rischio e poi se al 3°mese il suddetto embrione si rivela affetto da una trisomia 21, quindi disabile, è concesso, ma bisbigliato a mezzavoce anche dai cattolici, "l'intervento".
Ma almeno chiamatelo col suo nome: aborto.
Povera Eluana.........spero per te e per il tuo eroico padre, che ti lascino andare.
In una struttura disposta a seguirti in quest'ultimo viaggio e non "compiacente", termine che più si confà ad un criminale, come continuano a dire molti mezzi d'infomazione.
E adesso sbranatemi pure.
Amen.

9 commenti:

Donnachenina BLOG ha detto...

Ciao cara Syl, grazie per aver fatto tu questo post...io ho talmente rabbia, che non sarei stata in grado di affrontare le parole giuste...ma lo stesso come hai potuto vedere, ho ripiegato lo stesso su cose, che un po' riportano a questo scenario poco gradito alle persone che ancora sono umane, e non anestetizzate per di più.
Io cara Syl, al signor Formigoni gli strapperei ad uno ad uno tutti i pelketti della sua barba incolta da finto casual, e in più un bel taglio netto glielo darei lì dove sappiamo noi che non batte il sole,così senza il pirla potrebbe continuare meglio il suo cammino,altro che fare i tagli alle risorse per i malati cronici..e tutte le altre porcherie che ha fatto...
Accetto certamente quanto mi dici Syl, della TV, ma io ho perso senza rendermen conto l'abitudine di vederla, perchè ho fatto una scelta col tempo che avevo, o facevo altro o guardavo lei, così ho smesso ed ora che avrei più tempo è come se non riuscissi più a contattarla, però non è che mi limiti più di tanto la cosa, perchè a parte i documentari e altre cose interessanti, io ascolto sempre la radio, e quindi in fatto di notizie sono alla pari, per i film, preferisco prendere dei DVD, a noleggio e guardarmeli nelle ore che posso, per evitare la famosa pubblicità che mi disturba...le trasmissioni che potrebbero essere le più interessanti vanno in onda sempre molto tardi, e mai in prima serata, ed io solo da circa un anno ho smesso di lavorare..prima per me era impossibile, anche solo seguire la prima serata, perchè per moltissimi anni, la mia sveglia è sempre stata puntata sulle 5 del mattino...e pensa Syl, che ora che non mi devo muovere di casa, mi manca tantissimo quella uscita così presto, che mi permetteva però di vedere a volte un'alba magnifica...l'alba a volte è ancora pù bella del tramonto..
Un carissimo saluto e ancora un grazie per il post..
I genitori di quella ragazza, mi fanno tanta tenerezza e immagino a come devono madar giuù veleno per quelli che senza una coscienza si permettono di manifestare..come se il loro dolore, non fosse già abbastanza
ciao
Franca

Buba ha detto...

condivido sillaba per sillaba.... e che adesso sbranino pure anche me !

lucagel1 ha detto...

Ignoranza,arroganza,affarismo,politica,interessi,menefreghismo..hai ragione...hanno gridato assassini,hai sentito? Ed i giornalisti...Che schifo..e tuto sulla pelle della povera ragazza e dei suoi genitori....no,non ci sbraneranno,cara...

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Chi penserà di sbranarti che scaglia la prima pietra, e poi se aggiungi anche me e tutti gli altri, credo numerosissimi, che lo pensano nello stesso modo, credo che li passerà la voglia di sbranare qualcuno...

Emi ha detto...

su questo qrgomento ho solo una chiara idea in mente: se io fosssi lei non vorrei vivere in questo stato...e non vorrei mi facessero vivere a forza in questo stato contro la mia volontà.
un abbraccio cara syl..buona giornata

Donnachenina BLOG ha detto...

Ciao Syl-vietta, solo ora rifletto sulla immahgine che hai usato per il post...davvero fantastico!
Ieri ero troppo presa dalla rabbia per dire anche qualcosa della'immagine, sono passara a salutarti ed augurarti una buona giornata, perchè sto andando in trasferta a casa dell'altra Silvietta a portare avanti un po' il suo quotidiano, mentre lei è nella bolgia del lavoro, Silvia lavora in una agenzia di pubblicità, e sono ambienti dove se possono si staccano pure la pelle di dosso!
Un caro abbraccio e un saluto afettuoso
Franca

Anonimo ha detto...

assolutamente d'accordo con tutto ciò che scrivi..non ho altro da aggiungere..solo che penso al padre di Eluana e non rieco neanche ad immginare quello che quel pover uomo possa aver nel cuore e nella mente!!!!!e poi parlano di crità cristiana........pac

lasettimaonda ha detto...

@tutti: grazie, sono felice di sentire che c'è ancora della gente che pensa, in modo laico e caritatevole, non condizionato da ideolgie o religioni....grazie a tutti voi!

Anonimo ha detto...

Cara lasettimaonda, anche io sono in linea di massima dell'idea che a creature nella condizione di Eluana dovrebbe essere concesso di morire in pace .... che vita conducono, dipendenti in tutto e per tutto da apparecchiature ed infermieri. E che vita potrebbe condurre se si risvegliasse dopo 17 anni di coma ? Poi stasera ho sentito un medico che ha affermato che gli esseri che cadono in coma vegetativo hanno comunque delle reazioni cerebrali, e questo medico ha avuto la sensazione che questi esseri sfortunati benchè in queste condizioni si attacchino disperatamente alla vita. Allora mi piacerebbe passare una settimana con Eluana per fugare ogni dubbio. La cosa che mi turba è che sospendendole l'alimentazione artificiale Eluana morirà di fame ... meglio a questo punto un'iniezione letale per non protrarre ulteriormente la sua agonia. Comunque, l'argomento "fino a che punto mantenere in vita" è un argomento che diventerà sempre più d'attualità visto i passi della tecnica .... Andando avanti così non tarderanno a metterci un cip nel cervello e una presa nel sedere pur di farci vivere ..... ma bisogna vedere che dignità comporterà un simile vivere ... e poi io penso che, anche se molto difficile, dovremmo un pò tutti riuscire ad imparare ad accettare che la morte fa parte della vita .... meglio il più tardi possibile ma è una realtà, l'unica vera certezza in fondo che abbiamo è che tutti dobbiamo morire. Quindi si curare, si aiutare a vivere meglio, ma rispettando la dignità della vita.
Nadia
lartedinadia.blogspot.com