martedì 27 gennaio 2009

Tempismo.

Si, tempismo e casualità, aggiungo.
Nonchè fortuna.
Già, perchè arrivare in banca per depositare in una cassetta di sicurezza dei beni e cercare di entrare, ma trovarsi la porta ostinatamente chiusa e solo dopo numerosi tentativi andati a vuoto, vedere un'impiegata spaventata avvicinarsi al vetro e mostrare tremante un cartello, con scritto: " Chiusi per rapina"....beh ti pone nella condizione di asserire che il tempo ha giocato un ruolo fondamentale!
Bastavano due minuti prima ed eri dentro anche tu.
E subito dopo la Polizia, le sirene, ma tu eri fuori, per fortuna, fuori.....
Quando i miei genitori me lo hanno raccontato, ho avuto quasi paura.
Anche se erano a casa.
Ho pensato al caso, a questa mattina quando ho detto a mia madre:" Così presto? Ma perchè non te lo godi un pò?".
Talvolta è una questione di istanti, momenti che ti possono cambiare la vita.
Tuo malgrado.
Ecco perchè cerco di vivere ogni giorno con soddisfazione, senza rimpianti.
Non sà mai.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Mamma mia Silvia, mi è venuta la pel d'oca sulla schiena !!! io

Emi ha detto...

è davvero una brutta esperienza, anche perchè la persona che rapina nn sempre agisce in modo razionale, e quindi basta un qualsiasi evento imprevedibile perchè decida di attentare alla tua vita.
un abbraccio da Emi

Donnachenina BLOG ha detto...

Si, è vero a volte, pochi minuti possono essere davvero fatali...evidentemente non era destino..
Un caro saluto
Franca

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Per fortuna! molte tragedie del mondo sono state causate per un secondo in più e molte evitate per un secondo in meno....ma a volte non basta manco il tempo per evitare brutte cose

Buba ha detto...

è giusto vivere assaporando tutto quello che si può... la vita certe volte tira dei brutti scherzi quando meno ce lo si aspetta

lucagel1 ha detto...

Hai ragione Syl....ricordi Sliding Doors?