lunedì 5 gennaio 2009

Per una serata così.................

3 commenti:

Anonimo ha detto...

sempre sempre bella musica sul tuo blog....la nebbia beh non mi affascina molto anzi mi mette tanta malinconia.ma oggi!quanta neve di nuovo!!!!e lì?baci conni

Donnachenina BLOG ha detto...

Ciao Syl,
niente male come serata,ma vedo che ami canzoni che risalgono molto in là con gli anni, era musica di un familiare?
O sei tu, che amando così tanto la musica ti vai a cercare anche i tesori nasxosti?
Io purtroppo nono conosco una sola parola di inglese, e quando trovo canzoni in inglese nei blog, mi tocca fare una ricerca per capire almeno almeno un po'...e poi magari,immaginare perchè proprio quella canzone e non un'altra.
Così ho cercato la traduzione della tua sbaglio o è questa?

Non è da me amarti quando non guarda nessuno,
non è da me prenderti la mano se non son sicuro,
non è da me lasciarti vedere cosa ho dentro,
in un amore che non serve, non sono libero.







Ti prego smettila di cercarmi se vuoi solo giocare,
se non vuoi prendere ciò che mi fai voler dare,
non mi sono mai piaciuti i giochi, e questo mi fa diventar matto,
tu non sei affatto libera di meravigliarti come hai detto.
Ma non ho problemi, dammi la tua parola, giocherò con te, sì sono semplice,
come se fosse destino che deve andare così, perché sono semplice.







Non guidarmi ancora se non sai dove portarmi,
se dev'essere una cosa occasionale amarti,
non posso chiudere ciò che ho dentro, il mio amore non può restar celato,
ancora soffro al ricordo delle volte che ci ho provato.
Ma non ho problemi, prendimi per mano e abbattimi, sono semplice,
non voglio iniziare lotte, perché sono semplice.







Non farmi favori, lascia che ti guardi da lontano,
perché è difficile restar calmo quando stai vicino,
i tuoi occhi che gettano luce nei miei, basta questo per farmi cambiare,
per i miei modi e le mie parole prudenti farmi abbandonare.
Ecco perché non ho problemi, sono semplice, dì che mi vuoi, arriverò correndo,
senza pensarci sù, perché sono semplice.
Purtroppo è spaziata così, dove l'ho trovata, e non so fare niente per la modifica.

P.S.- Per quanto riguarda i tuoi commenti da me, ti dico, che per fortuna ci sono ancora ragazzine intelligenti e con buon gusto, quanto a Garcia Lorca, ci sono poche parole adatte per farle un elogio, e la commozione che tu provi per Il lamento della Morte...strano a dirlo, ma è vita, guai quando non ci si riesce più a commuovere, si è indurito il cuore, a volte capita anche a me...per un po'
Un abbraccio e un saluto affettuoso,ammirerò ancora un po' le foto della nebbia...a me piace..sia la nebbia, che la neve oggi ne è caduta un po'qui da me
Ciao
Franca

Donnachenina BLOG ha detto...

Ciao Syl,
ero convinta di aver scritto qui da te, quello che ti volevo dire, invece ero sul mio blog, e per non rifare tutto da capo lo lascio lì, e ti chiedo di andare quando vuoi a leggere.
Ciao e un abbraccio