sabato 25 luglio 2009

Rerum novarum.

Esauriti i tempi del cioè e del praticamente!
Roba vecchia.
Da paninari.
Le cose cambiano ed a ruota segue la lingua.
Un pò come i nomi.
Finiti i tempi di Sara, Giulia e Luca, oggi c'è un esercito di Matilde, Emma, Mattia e Gioele.
E tralasciamo i nomi stranieri.................se poi detti con marcato accento brianzolo, sono terrificanti............rendono degna di essere sperimentata, una spesa, ma solo una, al sabato pomeriggio in un supermarket locale!
Davvero uno spasso.
Così, ascoltando conversazioni altrui, roba da donne in carriera, mi dimeno tra una tipa che okeizza per briffare, non scordandando di shiftare la data, altrimenti gli altri fanno sega e poi si devono andare a pickappare......un disastro!
E quella che invece deve scannare un doc e sharartelo....ma veloce!
Da non scordare però, che se lo forworda, deve flaggare le voci nuove voci, sennò poi le tocca deletare tutto!
Ecchecavolo!
Mica vorremo essere sfanculati dal nuovo cliente, vero?
Ed attenta, allungo le orecchie per sentire la fanciulla che disserta, irritata, sul suo tipo, che si divana per studiare il nuovo dattero.........sarà un pò flippato!
E poi, se la tipa è precisa, resta basìta se si accorge che il sanca si cala una pasta.......raga.........se vado avanti così, sbarello!!!!!!!!!!
Tutto evolve o involve, non sò, cmq mi diverte, l'importante è capirsi e non perplimersi.....e già, oggi non si resta più perplessi, ci si perplime e poi ci si fanculizza!
Mi butto in piscina, così schiarisco le idee.................
Buon sabato...........

11 commenti:

Emi ha detto...

oddioooo...non c'ho capito molto, probabilmente vivo in un altro mondo e parlo ancora la lingua italiana.
grande Syl, mi hai fatto ridere di prima mattina (sono sveglia da pococ:))...e poi mi hai insegnato tanti vocaboli nuovi:)
ora vado anche io al supermercato a imparare qualche termine nuovo e poi te lo passo:)
buon sabato e a presto, un bacione...Emi

Buba ha detto...

sono confusa....

calendula ha detto...

mamma... non ho capito molto... però la storia dei nomi stranieri la conosco bene.. in spiaggia molti anni fa mi sono trovata davanti MOANA E SANDOKAN... i genitori urlavano i loro nomi per tutto l'arenile con marcatissimo accento sardo... vado a fanculizzarmi...ahhahah

Emi ha detto...

buona settimana...vado a lavorare, sperando di imparare anche lì qualche parolina nuova!!!
ciaoooo

ALEPH ha detto...

Ciao! Davvero un pò ostico, ma che lessico hanno nel tuo super? Mi sa che ogni regione ha un suo lessico giovanilista diverso...

Anonimo ha detto...

Figlia mia non ho parole!! é comunque un bel esercizio linguistico. Baci Babbo Flutter

giardigno65 ha detto...

maremma ! Le mi figliole l'ho chiamate Emma e Matilde !

la signora in rosso ha detto...

gioselin - scritto proprio così! ti dice niente? Mi sa che ogni mondo è paese...

parolearia ha detto...

come sempre fantastica, rendi l'idea !!!!!

marco ha detto...

Ciao Syl sei fantastica...hai fotografato la realtà dei tempi che piano piano iniziano a non appartenerci più...ma che ci fanno tanto ridere...un abbraccio...

Donnachenina blog ha detto...

Leggendoti stavo sbarellando anch'io!!
Cara Syl....hai composto davvero una quasi lirica ultranondana e moderna...ci vuole fantasia anche in questo...e spirito di osservazione.
Un abbraccio con affetto
Franca