giovedì 25 giugno 2009

Dov'era Lisbeth?

Premesso che amo tutto ciò che è elettronica, ho una vera idolatria per il cartaceo.
I libri.
Li devo possedere, non posso tenerli in prestito, s'inglobano sotto alla mia pelle, diventano parte di me, sì, come molte altre "cose", in fondo sono decisamente e sfacciatamente materialista.
Torniamo a Lisbeth.
Adesso sò che è a casa sua a Stoccolma, anche se tutta la Polizia di Svezia la stà cercando per il mondo.
Ma io ci ho impiegato 300 pagine a scoprirlo!
Finchè non ci sono arrivata, non sono riuscita a smettere di divorare pagine e poichè non riesco a leggere a letto, di sera, perchè crollo addormentata prima di aprire il libro, mi ritaglio spazi pomeridiani che adoro...........pennica cum libro dalle 14 alle 16 in poltrona, musichetta, cani dormienti......una pacchia!
Adesso sò dov'è e riduco la lettura ad un oretta scarsa, così posso dedicarmi anche ad altro!!!!
E per cena?
Andiamo sul pratico e veloce: sughetto di pomodori pachino, con aglio spremuto a prova di vampiro, olive nere e basilico!
Mi avete perdonata per l'eccessiva latitanza?
Cercherò di non trascurare più il mio blog, giurin-giuretta, però siete davvero tutti molto cari a cercarmi!
Che bella compagnia di amici d'etere..............siete preziosi!
A presto!

3 commenti:

parolearia ha detto...

mizega l'aglietto....mmmmm che buono per fortuna lo mangiate insieme, tu e Vercinge così potete pure baciarvi !!!!

ALEPH ha detto...

Meno male : qua si stava preparando un 'chi l'ha vista' virtuale...sono contenta che fosse un libro la causa. Ciao ( che libro è????)

Donnachenina blog ha detto...

Ciao Syl-vietta....che casino che stavo combinando...ti rendi conto che nell'altro commento dico che forse c'è un nuovo componente della famiglia....e la mia fantasia...prima di leggere questo post...lo avevo identificato in Lisbeth?
Vedi cosa vuol dire saltare puntate?
Mi è balenata questa idea...la mia mia fantasia è sempre stata straordinaria che si trattasse di un cane nuovo....avevo in mente quel sogno...lo ricordi Syl?
Bè, fa niente adesso so che si tratta di un personaggio della tua lettura.
Anch'io amo in maniera esagerata il cartaceo...ed è poco dire che lo amo in maniera esagerata, si dovrebbe dire "patologicamente", anche le carte da parati amo...purchè siano carta!
Ma allora sono una materialista irriducibile anch'io?
Se basta questo, lo sono e alla grande....anche i fiori alle fine sono materia....e i fiori stanno diventando come i miei comnpagni di viaggio, verso dove? Booh....ma compagni sì però!
Un buon fine settimana cara Syl....col tuo giardino, col tuo Roby, la tua Uma e tutto il resto...e il mio abbraccio via web unito ad un bacio affettuoso
Franca