giovedì 27 maggio 2010

Alive again!

Tutto fatto e sono ancora viva, stanca ma viva!
Così, giusto per non perdere l'abitudine di stare in movimento, tra non molto andrò un pò a zonzo con Roby, miracolosamente a casa!
Però vi devo mostrare la buonissima torta di ricotta ed amarene che ho fatto ieri e vi lascio anche la ricetta!

Stendere una confezione di pasta frolla (io ho usato la briseè, ma è meglio la frolla) in una tortiera, bucherellarla, togliere gli eccessi che serviranno per le decorazione a striscioline e far cuocere a 180 gradi, coperta da un foglio di alluminio e fagioli secchi, per 15 minuti. Intanto preparare la farcia: prendete 250 gr di ricotta vaccina, amalgamateli con 2 uova e 100 gr di zucchero, un pò di scorzetta di limone grattuggiata ed un pizzico di vaniglia. A questo punto, togliere la base dal forno, alzare la temperatura a 200 gr, mettere la crema ottenuta, nella torta, decorare con le strisce ricavate dalla pasta avanzata ed infornare nuovamente per 30 minuti. Togliere la torta dal forno, lasciarla raffreddare e mettere le amarene sciroppate dove ci sono gli spazi vuoti! E' una delizia! Adesso scappo..................bye!

10 commenti:

Ely ha detto...

posso dire slurp!!!! ne stò preparando due ora per la festa a scuola di Lucia domani 6 anni :-)))

Kaishe ha detto...

Syl... che tipetto sei!
Ho letto la "Cronaca di una pulizia annunciata" nel post precedente.
Ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha ha
Mi immagino il caprone alle rpese con le minime regole igieniche.

Ancora che non ha avuto una crisi asmatica al profumo del detersivo!

Kaishe ha detto...

Silviettina... come va?
Ti auguro un bellissimo giugno.

Donnachenina blog ha detto...

Ciao Syl....la torta è bellissima, e sarà sicuramente buonissima!
Grazie per averci passato la ricetta...ma devo confessarti che io in cucina sono un po' una schiappa, e ancora di pià con i dolci, si possono contare le poche volte che ho fatto un Tiramisù...che è molto semplice, o ancora più semplice qualche budino o crem caramel, e detto qui fra di noi...non sono mai riuscita a fare una torta vera e propria...è un mio limite fra gli altri che ho.
Volevo dirti qui per quanto riguarda le Peonie che è vero che costano molto...però c'è un particolare, costano molto quelle Peonie dette arbustive, che in questi ultimi anni sono venute molto di moda,e sono di provenienza asiatica....crescono pochissimo e forse quelle ti posso dare ragione saranno un pochino più impegnative.Ma le peonie che hai visto sul mio blog, invece sono quelle che chiamano erbacee...hanno il rizoma e non sono per niente difficile da coltivare, solo che avendo una crscita lenta, sarebbe più utile conoscere qualcuno che ne possiede una molto grande che potendo dividere qualche cespo, ti darebbe la possibilità d avere una pianticella già cresciuta...oppure dovresti chiedere al vivaista di procurarti i rizomi ed è fatta!
Quelle che ti ho detto che si chiamano erbacee, a fine stagione si tagliano raso terra...un po' come si fa con le ortensie e quando arriva la primavera cominciano a spuntare e continuano mettere fogliame fino al momento della fioritura che avviene una sola volta, anche se è abbondandissima.
Vicino casa mia, ho visto la più grande Peonia che conosco occupa una porzione molto grande di giardino e quando è yuttas fiorita è un vero spettacolo.
Se ti piace, non avere paura per la cura che non è troppo impegnativa, solo tieni conto delle cose che ti ho detto sopra.
Quelle che vi ho mostrato io sono della pianta della mia vecchietta, che già mi ha promesso che in autunno dividerà un po' i cespi e me ne darà almeno uno, un'altro lo ha promesso a mia sorella....è generosa la mia donnina!! Io però l'adoro e quindi la cosa è reciproca.
Cara Syl ti auguto un buon proseguimento e lascio un caloroso abbraccio....a presto un'altra delle mie sorprese!!
Ciao bella

Buba ha detto...

non è bello vedere e non assaggiare ! :(
un abbraccio....

come anticipato ho traslocato di nuovo : capricciosa più che mai ! :)

Anonimo ha detto...

Commenti su cosa? sulla bontà della tua torta? era buonissima, peccato me ne sia toccata poca, pazienza sarà per la prossima volta. Baci tuo Babbo

fabio ha detto...

dopo un nostro chiarimento a proposito di c..i ,non mi rimane che festeggiare con una torta alla faccia della dieta (chissà se un domani avrò la fortuna di assaggiare una delle tue!!!! ) fabio

monteamaro ha detto...

Ciao Syl, un abbraccio e un grande ciao!
Gianni.

viola ha detto...

Ciao, sono un disastro come cuoca ma... questa ricetta... ce la potrei fare. Ci provo !
buon fine settimana
viola

achab ha detto...

Ciao cara Syl,io sono troppo un golosone,e questo post mi piace tanto,per il post sotto,brava ben fatto così imparano.
Buon fine settimana.
Un abbraccio.