lunedì 22 marzo 2010

Non è tutto oro quel che luccica!

E' proprio così, ma è altrettanto vero che non è sempre buio pesto, quando si spegne la luce.
Quindi, dopo la mia rabbia, in merito al Rouge, devo scalare le marce e da una bella e sparata quinta, rallento ed aspetto in folle.
Mi ha risposto alla fine della scorsa settimana, scusandosi pure del ritardo, gentile.
Ma con l'ADSL che fà i capricci, non è facile per me scrivere in questi giorni e non ho potuto raccontarvelo a tempo debito.
Non mi spertico in lodi, nè mi addentro in critiche.
Aspetto.
Aspetto anche che apra la farmacia, oggi è il giorno del turno di chiusura, per capire se vi sia stato un contatto tra loro, così importante........
E spero.
Spero che si alzi la nebbia e che torni presto il sole, spero che la fosythia che stà per fiorire, non marcisca per l'umidità, spero che che il wind-surf che abbiamo regalato a Roby, funzioni a meraviglia e lo faccia planare sulle onde del lago, spero di stare bene per poterlo vedere mentre si diverte, spero di continuare a sperare.
Kisses.............

6 commenti:

Ely ha detto...

e spero con te..... spero davvero di cuore.....

Paola ha detto...

Mi unisco anch'io alla tua speranza con tanto affetto!! Tanti auguri a Roby!!!

ALEPH ha detto...

EHHHHHHHHHHHHHH, la miseria, che mestizia che c'hai oggi! SU SU, che ti stuferai anche di vederlo col surf, spererai che si rompa ( il surf mica il Roby!!! ). Secondo me sono i pranzi luculliani che ti fai che ti fanno venire la tristezza : succede pure a me, 'dopo' mi pento e mi dico che devo stare a dieta, però fintanto che li mangio sono felice come una pasqua, gnam gnam.
PS. guarda che se ti dico cose cretine non è perchè sminuisco la tua preoccupazione...

monteamaro ha detto...

No cara Syl, non potrai mai affermare che la tua, sia una vita a definizione piatta!
Sai, le cime della Majella somigliano un pò alla tua vita: Saliscendi continui, valloni e precipizii, poi sassi...tanti, nevai e nuvole basse.
Ma... una bellezza d'altri tempi che lascia incantati, anche quando si è tanto stanchi che vorresti quasi fermarti e dire basta... non rinunci a continuare l'ascesa, perchè i passi che trascini sono sfida, ma anche amore.
E tu cara Syl, è proprio questo che stai facendo: Sei in Marcia!
Nonostante la stanchezza, nonostante medici e farmaci, nonostante delusioni e attese...Ehi! Sei proprio un Vecchio Alpino, e ne sono felice!
Ti abbraccio!

Buba ha detto...

è sperando di sperare che si vive giorno per giorno, lo facciamo tutti.... anche chi dice di non avere più speranza

achab ha detto...

Ciao cara amica,giusto non perdere mai la speranza,ti mando un abbraccio con tanto affetto.