sabato 14 novembre 2009

Canederli.

Ingredienti: 500 gr. di pane raffermo, un uovo, una cipolla, un porro, due spicchi d'aglio, prezzemolo, salvia, cannella, noce moscata, 100 gr. di parmigiano, brodo vegetale, burro o olio (preferisco il buro!), sale q.b., speck o pancetta (io li preferisco vegetariani.).
Preparazione: tagliare a dadini il pane, tritare la cipolla, il porro e l'aglio, mescolare e bagnare con un pò di brodo vegetale, se preferite si può usare del latte tiepido. Aggiungere cannella, noce moscata, prezzemolo tritato ed amalgamare il parmigiano e l'uovo ( se piace, aggiungere lo speck tagliata a dadini). Se l'impasto non è bello sodo, aggiungere un pò di farina di grano saraceno o di frumento ed formare delle pallotte di circa 4-5 centimetri di diametro. Cuocere i canederli in abondante acqua salata, non tutti insieme ma un pò per volta, scolarli con una schiumarola quando vengono a galla ( circa 8-10 min.). Se piacciono asciutti, metterli in una pirofila ed irrorali col burro fuso e la salvia, se piacciono in brodo, metterli direttamente nelle fondine col brodo.
Alro modo per riciclare il pane vecchio è la torta paesana, ma quella....un'altra volta!!
Kisses...........

11 commenti:

Paola ha detto...

Buoniiiiii, ci volevano proprio! Grazie anche di questi!! Bacio!!

Donnachenina blog ha detto...

Ciao Syl, i canederli sono ottimi!!
E poi è proprio un piatto adatto a questa stagione...poi mi dirai come avrai fatto la marlmellata di cachi.
Anche qui oggi il tempo è molto brutto, tutto grigio, però fino a ieri ci ha regalatao belle giornate di sole...spero che passerai un buon pomeriggio in giro e per domani ti auguro di passare una bella giornata
Ti lascio un abbraccio e un caro saluto
Franca

Anonimo ha detto...

Ciao tesoro bello ,leggere la tua ricetta dei Canederli e farmi venire l'acquolina in bocca è stato un tuttuno.Perche un giorno non li fai anche per il tuo babbo? Baci dallo stesso tuo Babbo e grazie anticipate

francesca ha detto...

Grazie mille, li ho copiati all'istante ieri sera li ho rifatti avendo capito che usavo un impasto troppo liquido. Interessante nella tua ricetta e` la cannella la metto la prossima volta!
Ed aspettiamo la ricetta per la torta paesana!

parolearia ha detto...

i canederli sono una delle cose che amo di più, mi ricordano nonnuccia tua....m.d.c. !!!!!

giardigno65 ha detto...

un piatto di montagna ! il gusto ci guadagna !!

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ ha detto...

Bisogna provare. Grazie dell'idea ciao a presto Sisifo

monteamaro ha detto...

Ciao Syl, questa sera a tavola, c'era un posto anche per te.
Manco a dirlo per cena...dadadadàà!!
Canederli!
Gustosisissimi nel buon brodo, peccato che alla Terry mancassero cannella e spek.
Piatto questo mai preparato ma, avrà sicuramente un seguito, e stavolta ricetta completa! E aspetto di poter riciclare il pane vecchio, ok?

Donnachenina blog ha detto...

Ciao Syl-vietta...come va?
Il tuo piatto di canederli è così bello che ci si vorrebbe tuffare dentro!
I tuoi piatti emanano non solo appetito ma sono curati anche nella presentazione e fotografati bene, non so se è opera tua o di Roby....ma sai che ci sono persone che lo fanno di professione quello di fotografare piatti...se il fotografo è Roby, digli da parte mia che potrebbe avere un futuro come fotografo! Anche quando posti le immagini del giardino e del paesaggio che ti circonda, sono sempre delle belle foto davvero.
Che giornata uggiosa anche oggi, vero?
Però la temperatura è ancora calda, perchè io al mattino riesco a fare a meno del riscaldamento, perchè tra aprire le finestre per il cambio dell'aria e il continuo muovermi per fare un po' di faccende, proprio non sento freddo...e il termopstato segna 19 gradi, quindi...non è freddo, poi il pomeriggio, quando sto ferma ad ascoltare la radio, a leggere o a cercare di buttare giù qualcosa coi colori, mi si gelano un po' "i gambett da vegetta" e allora faccio partire la mia caldaietta che è molto più silenziosa di quella che avevo, e credo anche che essendo nuova e bruciando molto meglio della vecchia mi alleggerirà un po' la bolletta del metano.
Vedi che discorsi terra a terra che bisogna fare? D'altra parte sono problemi reali che è inutile ignorare, e dico anche che dovrebbero istituire una scuola di economia domestica per le nuove generazioni che quando le osservo li trovo quasi tutti molto staccati dalla realtà e un po' in difficoltà nella gestione della cita quotidiana.
Ti auguro di passare una sserena giornata e spero anche che stai bene come dicevi l'ultima volta...un abbraccio di cuore, ti penso anche quando non vedi un mio commento
Ciao Syl-vietta
Franca

Donnachenina blog ha detto...

Ciao Syl, ho provato a ripostarlo di nuovo il video, dal mio Pc, apro, però effettivamente mi aveva dato dei problemi nel pubblicarloi, mi uaciva la scritta che non lo accettava poi ho rifatto l'operazione, ma a quanto pare tu non lo apri...prova ancora che ho rifatto tutto a nuovo...altrimenti pazienza, doveva andare così!
Un abbraccione
Franca

Andrea ha detto...

Commento Off Topic:

Ciao! Sono l'amministratore del blog "Ricette Blog". Che ne pensi di uno scambio link? :)

Blogroll di "Ricette Blog"