mercoledì 26 novembre 2008

Sgambetti e calci negli stinchi.


Spesso, troppo spesso, la fatalità si mette in mezzo e ti fà lo sgambetto.
Inutile chiedersi perchè, con quale criterio, se c'è un criterio, avvenga la scelta.
Succede e basta.
Ciò che fà la differenza, è la reazione.
Alzarsi e non guardare indietro.
Puntare dritti alla soluzione, perchè c'è sempre una soluzione, magari non è quella che vorremmo, non è la più semplice nè la più indolore, ma c'è.
E poi calci, si calci negli stinchi alla sorte.
Non cedere alla tentazione del panico, la paura aiuta a combattere, tira fuori il nostro istinto primordiale di sopravvivenza, il panico ci blocca.
La battaglia ci migliora.
Si diventa forti e solidi come questo tronco, ancorati e saldi alla vita, magari senza troppe fronde, magari senza frutti e fiori sgargianti, ma in ogni caso vittoriosi, si, perchè il solo fatto di combattere, è già una vittoria.

1 commento:

Emi ha detto...

bellissimo questo post, mi fa capire tante cose che so ma che a volte è meglio sentirsi ripetere...e far entrare dentro di te. il panico blocca davvero ogni reazione, spero anche io di essere come il tronco, solido e vittorioso nella vita, nonostante tutte le battaglie che mi si porrano di fronte.
un abbraccio forte cara syl...a presto da emi