venerdì 25 settembre 2009

I Feel Good!

La pizzaccia.

Non è un dispregiativo.
E' semplicemente una via di mezzo tra una pizza ed una focaccia.
Ovvero si tratta di una pizza non troppo condita, che ha la consistenza e la morbidezza di una focaccia.
Una goduria.
Dunque?
Vi chiederete se ho pestato una zuccata, ma di quelle forti, che mi ha fatto perdere il lume della della ragione, per parlare di questa meraviglia senza alcuna ragione.
No, nessuna craniata.
Solo che i miei esami vanno benissimo! Quindi l'ipotesi iniziale, formulata da Roby e da me, era quella giusta: una violenta influenza intestinale che non sono riuscita a combattere, in quanto immunodepressa da due mesi di cortisone e che mi ha disintegrata!
E poichè faccio parte dell'esclusivo club di "...quelli che l'alluce valgo...", non poteva colpirmi a Febbraio, quando stare in casa col camino acceso ed un libro tra le mani è una cosa normale, anche se ti devi dibattere tra le frequenti corse nella "sala da bagno"....no.....si deve fare ad Agosto, con un caldo porco, la piscina fuori che non sei in grado di usare, quando è da una anno che la sogni e le vacanze, che notoriamente arrivano d'Estate, rovinate!!
Mannaggia, comunque, come mi diceva il genio, ovvero la stiratrice: " L'importante è la salute!" ed il bello della scenetta fù che, con una discreta prontezza, le risposi: "Avercela!", lasciandola di sale.
Comunque, tornando al discorso di partenza, essendo asintomatica da dodici giorni, posso tornare ad un'alimentazione normale, forte del fatto, che il medico asserisce che sono ai minimi termini e devo reintegrare le scorte, non di ciccia, ovviamente, ma di elementi, quindi iniziare a mangiare un pò di tutto!
Ergo ieri sera ho iniziato cucinando la pizzaccia e mangiandone una fettina.
Oggi, dopo due mesi che neppure mi potevo permettere di sognarla, carne rossa a go-go, ma pur sempre accompagnanata dalle patate bollite.....vurrìa mai.....
Se abitassi in Toscana, terra di una parte dei miei avi, mezzo chilo di Chianina non me lo avrebbe tolto nessuno, ma i miei favolosi 100 grammi mi sono sembrati un regalo!!
Ed intanto le forze lentamente, ritornano.
Prenderò ancora una settimana di tempo, poi, se vado avanti a migliorare così, telefonerò a Mengèle per ricominciare con le nostre sedute.....non spiritiche , ma pur sempre di horror si tratta.
Con questa bella notizia vi abbraccio tutti e corro (!) a sorvegliare il leggerissimo ragù che stà consumandosi lentamente nel coccio, poi solita oretta di lettura e più tardi, se non pioverà, farò qualche foto, che poi naturalmente vi mostrerò, ci sono dei fiori davvero belli................
Bye!

mercoledì 23 settembre 2009

Sensazioni del mattino.

Non mi trasmette alcuna tristezza questa bellissima stagione.
Forse un tempo, quando scandiva la fine del mare e l'inizio delle maratone sui libri.
Ma adesso no.
Stamattina sono uscita presto in giardino.
L'aria è ancora tiepida e c'è un profumo caratteristico tutt'intorno, profumo d'Autunno.
I fiori sono al massimo del loro splendore, dopo il caldo del mese appena trascorso, finalmente una tregua ed i colori esplodono.
Il Cotone Aster si stà riempiendo di bacche rosse ed arancioni ed i castagni sono carichi di ricci, ancora verdi.
Pochi giorni addietro, uno scoiattolo rosso ha fatto capolino dal bosco ed è venuto a prendersi qualche noce, scorte per l'inverno!!!!
Ieri mattina mi sono trovata al centro di uno stormo di rondini che volavano a pochi metri da me in cerchio e bassissime. Cacciavano moscerini, erano così tante e spericolate nelle loro evoluzioni, che sentivo distintamente il frusciare delle ali e più di una volta volta ho pensato che potessero centrarmi!
Oggi avrò il risultato delle ennesime analisi e se tutto sarà in ordine, magari posso sperare di iniziare a mangiare qualcosa di diverso dalla solita pasta in bianco e patata lessa......è il momento dei funghi, insomma, dopo un'estate senza gelati e senza frutta, anche un autunno senza funghi è davvero una carognata!
Speriamo, ma nell'attesa mi sbuccio due patate e sognando tartufi e tagliatelle ai porcini, tiro fuori dal frigo il prosciutto cotto.........
Bye!

Equinozio d'Autunno.

Da oggi siamo in Autunno, una delle stagioni che prediligo.
Buon Autunno a tutti!

martedì 22 settembre 2009

Perversa?

No, nulla di pruriginoso.
Però talvolta mi chiedo come buttar via la fuffa, possa rendermi così contenta.
Meglio dello shopping compulsivo da fiera di paese e poi è gratis!
Ebbene, ieri pomeriggio la casa ha sgravato.
Con l'aiuto dei fidi genitori ed il consenso quasi estorto di Vercinge, ho riempito la discarica!!
Ma riuscite ad immaginare la quantità di cose inutilizzate, rotte ed ammuffite, che si possono celare in inconsapevoli armadi?
Bene, ho trovato di tutto.
Inizialmente l'operazione era partita con il microonde rotto ed una stirella arrugginita, con tanto di accessori....una marea........ ma poi mi sono allargata!
Come si può occupare un intero ripiano di un armadietto, con tre scatoloni contenenti un antifurto distrutto da dieci anni?
E che dire dei caschi della moto di 25 anni fà?
E poi sdraio rotte, aspirapolvere bruciato, macchine del caffè inutilizzabili, gommapiuma sbriciolata, cuscini esplosi, cinque paia di scarpe da giardinaggio ammuffite e piene di ragnatatele..........un delirio!
E credo che non sia ancora finita..........forse riesco a fare ancora qualcosa!
Comunque mi sembra che la casa oggi sia più leggera, si è liberata di una tonnellata di porcherie ed io ho guadagnato un pò di spazio.
Vedere tutto questo ordine, mi mette di buon umore.................perversa?
Chissà, magari non son la sola!
Kisses..........

Silenzio.

Non riesco ad esprimere con le parole, lo sgomento e la tristezza per ciò che è successo a Kabul.
Una sola immagine.
Un tramonto.

mercoledì 16 settembre 2009

Everybody's got to do their thing.............

Stelle cadenti.

Non è per scarso romanticismo o per il pragmatismo che mi pervade da tempo immemorabile, ma alla dolce storiella del desiderio da esprimere al comparire di una sella cadente.........beh........non ci ho mai creduto un granchè, sarà anche dovuto al fatto che non si è mai avverato nemmeno una pallida ombra di ciò che chiedevo.
Ma questa volta è diverso.
C'è di mezzo una buona dose di irrazionalità e un pizzico di vigliaccheria.
Argomento: ricovero riabilitativo imminente.
Stato di salute: ancora precario ed in fase di ulteriori accertamenti.
Voglia di andare a faticare: inesistente.
Da qui inizia il "trascendente"!!
La scorsa settimana vedo dalla finestra del soggiorno una stella cadente, che aveva le dimensioni di un bolide, anche se sui giornali di astronomia non è uscito alcun articolo.
Mi sono detta :" Stellona, desiderione".
E così fù.
Immaginate, nevvero, cosa ho chiesto?
Ebbene, dopo due giorni ho chiamato la fisiatra per sapere la data ed i dettagli del ricovero ed ella, con aria giustamente contrita, mi ha comunicato che all'ospedale di Bellano sono ancora in alto mare......devono ancora bandire i concorsi per reclutare il personale per la riabiliutazione di noi SM.
Io, bugiarda e vigliacca, mi sono detta dispiaciuta e che aspettavo fiduciosa buone nuove. Speriamo presto (!).
Intanto devo continuare le sedute con Mengèle e poi andare da lei per il controllo.
Ed ora come faccio?
Cosa ne farò delle tute nuove, dell'accapatoio verde rana in microfibra, delle felpe......cielo, che disdetta!
Mi tocca usarle a casa mia e stare a guardare i colori dell'autunno imminente e, salute permettendo, assaggiare cachi e castagne............ebbene sì, irrazionale ed un pò vigliacca, ma ogni tanto è piacevole trasgredire alla ragione e lasciarsi andare alla più dissennata irrazionalità.
Bene, la stella ha funzionato, per questa volta.
Comunque Menghy mi tocca e appena mi sentirò abbastanza in forze, riprenderò le mie sedute in apnea.
Una sorta di giustizia comunque c'è...............................
Kisses.....................

martedì 15 settembre 2009

mercoledì 2 settembre 2009

Altro giro, altro regalo!

Dopo esserci lasciati alle spalle i sassi dai cavalcavia, i cani killer ed i pestaggi dei compagni di classe disabili, filmati e messi poi su you-tube, adesso è l'ora dell'omofobia, signori!
Ma sì, picchiamo a sangue due ragazzi che si baciano, riduciamoli in fin di vita, appicchiamo il fuoco ai locali dove si trovano senza rompere la palle a nessuno, facciamogli sentire il terrore che scende giù per la schiena ogni volta che passeggiano per la strada, mano nella mano......in fondo in molti li hanno deportati nei campi di stermino, nei gulag o mandati al confino.
Il diverso incute paura, non è omologato al branco, sia esso disabile, omosessuale e di un credo differente..........bisogna uniformarsi!
Quindi vai con le mode!
Tutti in fila, tutti uguali, tutti perfetti!
Avanti con la famigliola del mulino bianco, evviva il sepolcro imbiancato che copre tutto il marcio che stà sotto, l'importante è che stia sotto, perdio.
Poco importa se poi sale la puzza che ti soffoca, poco importa se ogni giorno la cronaca riporta del "tipo" tanto perbene, che stermina in un botto moglie, figli e magari pure il cagnolino!
Sembravano così felici............una bella casa, due bambini, il giardinetto con i giochi ancora ancora lì..........proprio strano che, in nulla di strano, sia esplosa la tragedia!
Non erano pervertiti o malati o stranieri!
Ecchecavolo!
Adesso staremo a vedere quanti altri ne picchieranno, quanti altri locali distruggeranno e quanto velocemente metteranno fuori di galera i bastardi colpevoli di questi reati.
A chi toccherà dopo?
Altro giro, altro regalo...........

Il fico.



Il fico d'india deve trovarsi proprio a suo agio nel vaso che gli abbiamo destinato ed a quanto pare non disdegna nemmeno la posizione!
E' cresciuto in modo davvero esponenziale, una foglia ogni tre giorni!
Il problema si presenterà quando dovremo ripararlo per l'inverno, temo che dalla porta della serretta non passerà, se continua ad ingrandirsi così, a novembre sarà quasi un albero!!!!!!!!!
Purtroppo fichi nada..........chissà, magari l'anno prossimo sarà capace di farli!
Intanto penso alla cuccia per l'inverno e non trovo ancora la soluzione!
Kisses.........

martedì 1 settembre 2009

Pausa.

Approfitto delle pause.
Povero il moi blog, trascurato e messo nel cantuccio, ma capitemi!
Dopo un mese di quasi arresti domiciliari a causa della salute fetente, mi stò riprendendo e quindi cerco di fare quanto più posso al di fuori delle amate quattro mura.......beh non proprio quattro e non solo mura, ma pur sempre solo casa.
Quindi via..........piccole puntantine di shopping, cura del mio e dell'altrui giardino, domani ci sarà una bella spesa, il tempo pare che sarà brutto, quindi complice, eppoi verrà il turno del parrucchiere..........insomma vita piena!!!!Adesso siamo in pausa.
Passata la mattina a dar da bere a fiori e piante, ci siamo preparate un pranzetto leggero, non ho ancora ripreso in toto l'assunzione di ogni tipo di alimento, quindi bresaola e patate bollite, però con l'aggiunta di mezza pesca, si, solo mezza, perchè la mia cara cognata mi controlla e mi tiene a stecchetto, teme qualche "performance" da ritorno di fiamma, quindi vigila inflessibile.
L'aria si è già rinfrescata, i colori stanno assumendo una tonalità settembrina, ma è molto piacevole!
Abbiamo messo la coperura estiva alla piscina, poichè durante la notte perde un paio di gradi e si rischia di non riuscire a far più il bagno nell'arco di quindici giorni, col telo, invece, è ferma a 26 gradi, temperatura ottima per nuotare senza sudare!
Programma pomeridiano?
Non sò, al pomeriggio sono un pò fiacca, non ho una grande energia, però mi riservo di sentire cosa mi propone la signora, la quale si è appena svegliata ed ha esordito con un : "Che caldo!".......ci credo, dormiva con addosso un piumino messo in doppio e una scialle di lana avvolto sulle spalle......ma in casa ci sono 27 gradi!
Cosa mi devo aspettare??
Aiutooooo.......di tutto!
Torno presto.....spero.